Un bianco “che ha portato il suo compito fino in fondo”!

L’ho assaggiato già diverse volte, e anche se credo di ricordarlo mi sorprende.
E’ un vino per chi sa aspettare, si svela un po’ alla volta e allo stesso tempo ti cattura subito, è l’espressione di chi ha cercato fino in fondo le possibilità di un vitigno, e possiamo dirlo con convinzione, considerando che questo vino è un trebbiano toscano in purezza.

Vero è che ultimamente si stanno facendo diversi esperimenti di vinificazione sul trebbiano, un’uva molto diffusa dalle nostre parti direi l’uva bianca più coltivata nella tradizione contadina pisana ma che, a memoria mia non dava risultati di grande piacevolezza.

Ha il colore dell’estate:

profumi tenui di frutta matura e appena essiccata: esotica, albicocca, fico verde, miele; rosa bianca, sapore guizzante, secco, salino, persistente.
So di non rendergli giustizia, perché il vino, non sempre si apprezza meglio scindendo le diverse sensazioni, è un vino tutto d’un pezzo, ricco, deciso e delicato.

Il segreto è la pazienza, pazienza di aspettare che le bucce trasmettano tutto il possibile al liquido, ci vuole un anno intero e l’anfora di terracotta crea le condizioni perché tutto questo sia possibile.

Non date retta:

a chi ritiene che i bianchi macerati siano solo una moda, in certi casi valgono decisamente la pena, soprattutto nei casi di vini neutri (quelli che non hanno profumi varietali significativi) e il trebbiano ne è un grande esempio.
Quando si lavora bene i risultati sono entusiasmanti, per me nelle bucce c’è una specie di magia, un luogo e un di tempo di confine,
il confine dell’origine del vino.

Se questo vino è di ispirazione per uno dei tuoi doni, clicca su ricevi gli aggiornamenti su WhatsApp, cancella il messaggio preimpostato e chiedi maggiori informazioni.

Clicca su ricevi gli aggiornamenti su WhatsApp
per :

Chiedere info sulle bottiglie di:
DILLO CON UN VINO
Ricevere notizie sulle future DEGUSTAZIONI ed altre news.

Domandare tutto quello che vuoi

Condividi questo articolo, e soprattutto condividi il liquido divino!